Guida allo sfigmomanometro

Guida allo sfigmomanometro

giugno 25, 2020 Non attivi Di Acsa

Nell’uso degli sfigmomanometri, le procedure variano a seconda del tipo e della varietà di sfigmomanometro utilizzato. Tuttavia, tutti i tipi si basano su un unico principio. Un bulbo aumenta la pressione gonfiando il bracciale avvolto intorno al braccio, e una valvola rilascia la pressione. Durante questo processo, uno stetoscopio viene utilizzato per ascoltare i suoni del flusso sanguigno arterioso. Mentre il cuore batte, il sangue che attraversa le arterie provoca un aumento della pressione, che diminuisce rapidamente quando i ventricoli del cuore si preparano per un altro battito. Questo aumento e riduzione sono chiamati rispettivamente pressione sistolica e diastolica. A seguire gli step per misurare con precisione la propria pressione sanguigna.

Source:http://guida-sfigmomanometro.info

Motivi per l’acquisto

Primo step: conoscete le vostre conoscenze di base sulle letture della pressione sanguigna. I valori della pressione sanguigna sono espressi come pressione sistolica su pressione diastolica. La pressione sanguigna normale di un adulto sano medio è di 120/80.

Secondo step: utilizzare polsini di dimensioni adeguate. Polsini troppo larghi o troppo stretti possono influenzare l’accuratezza delle misurazioni della pressione sanguigna. Il bracciale dovrebbe essere l’80% della circonferenza della parte superiore del braccio. Assicurarsi di non posizionare il bracciale su un braccio vestito.

Terzo step: posizionare correttamente il bracciale sul braccio. Mentre si avvolge il bracciale intorno al braccio superiore, tenere il bordo inferiore del bracciale un pollice sopra la fossa antecubitale, la regione del braccio davanti al gomito.

Quarto step: posizionare lo stetoscopio. Premere leggermente la campana stetoscopio sopra l’arteria brachiale, appena sotto il bordo inferiore del bracciale.

Quinto step: gonfiare il bracciale. Utilizzando la lampadina, gonfiare il bracciale a 180 mmHg, quindi rilasciare utilizzando la valvola ad una velocità moderata di circa 3 mm al secondo.

Sesto step: ascoltare e osservare. Mentre si esamina il quadrante o il misuratore di mercurio, ascoltare un suono di battito con lo stetoscopio. Il primo battito rappresenta la pressione sanguigna sistolica del paziente. Il punto in cui il suono scompare nel frattempo indica la pressione diastolica.

Settimo step: ripetere la procedura sull’altro braccio. Per un’analisi accurata, si raccomanda di misurare la pressione sanguigna di entrambi i bracci. È necessario notare la differenza di misurazione di entrambe le braccia, così come la posizione del paziente e le dimensioni del bracciale.

Per concludere, speriamo che questa breve guida vi sia stata utile per capire qual’è il corretto utilizzo di uno sfigmomanometro. Speriamo che l’esito sia nel range accettato. In caso contrario, contattate il vostro medico curante per ulteriori accertamenti. 

Leggi anche Risparmiare il tempo con la scopa a vapore