Guida all’acquisto di un idropulsore dentale

Guida all’acquisto di un idropulsore dentale

dicembre 20, 2018 Non attivi Di Acsa

Prima di comprare un buon idropulsore dentale bisogna prendere in considerazione numerose caratteristiche e bisogna – ovviamente – prendere in considerazione le proprie necessità personali. Ricordatevi che questo strumento deve durare il più a lungo possibile e – quindi – non siate precipitosi al momento dell’acquisto!

Ecco un piccolo elenco che vi permetterà di chiarirvi al meglio le idee!

  • Gli impulsi e la pressione

Il numero di impulsi emessi da un idropulsore dentale può variare dai 1000 ai 1600 al minuto.  Nel complesso vi posso dire che 1000 impulsi / minuto non sono tipici dei modelli più potenti.

La pressione del getto può essere regolata a discrezione dell’utente e può arrivare fino a dieci livelli di intensità.

  • La tecnologia utilizzata.

Alcuni idropulsori dentali utilizzano solamente un semplice getto ad acqua. Altri modelli – invece – sono in grado di sfruttare una tecnologia che combina la pressione dell’acqua con delle micro-bolle d’aria. Quest’ultimi ottimizzano al massimo i risultati del massaggio gengivale.

Il modello.

Vi sono moltissimi tipi di idropulsori ed ognuno può soddisfare le esigenze di un tipo di pubblico ben definito.

Innanzitutto, vi voglio parlare dell’idropulsore dentale senza motore. Quest’ultimo si può innestare sul rubinetto e funziona grazie alla pressione dell’acqua. Questa tipologia è sicuramente la più economica disponibile sul commercio, ma è molto meno efficace rispetto agli idropulsori elettrici. Inoltre, non sempre ci permette di scegliere l’intensità del getto e la forza della pressione.

Sicuramente molto più caro, ma – a mio giudizio – assolutamente interessante è l’idropulsore completo. Quest’ultimo è composto da ben due modelli: un idropulsore dentale e uno spazzolino elettrico. Personalmente preferisco questa soluzione poiché ci può permettere di risparmiare moltissimo!

Continuiamo con gli idropulsori famigliari, utilissimi per coloro che hanno una famiglia piuttosto numerosa. Questa tipologia di idropulsore dentale si caraterizza per possedere un serbatoio piuttosto capiente e diversi ugelli di ricambio. Tuttavia, dovete sapere che gli idropulsori dentali famigliari possono risultare un po’ troppo ingombranti e rumorosi.

Infine, vi voglio accennare l’esistenza dell’idropulsore dentale portatile, utile per coloro che viaggiano molto, ma – ovviamente – meno potente rispetto a quelli più tradizionali a causa delle sue dimensioni.

 

Queste sono le principali caratteristiche e i principali modelli che dovete assolutamente considerare prima dell’acquisto. Focalizzatevi sulle vostre necessità e poi date un’occhiata alle caratteristiche.